Ulderico Pesce al fianco del Comitato Amianto Velodromo all’Eur

Era il 24 luglio 2008 quando il Comune di Roma fece implodere con del tritolo lo storico Velodromo all’Eur. Al suo interno, però, l’Asl segnalò la presenza di 4.535 chili di materiali contenenti amianto che, dopo il crollo, si liberarono in una nuvola bianca e si dispersero nell’aria.

La battaglia per il riconoscimento del danno subito non soltanto dagli abitanti del quartiere ma dell’intera città è stata soprattutto la battaglia del Comitato Amianto Velodromo, formato dai cittadini dell’Eur che fin da subito denunciarono la pericolosità della situazione e che chiesero di essere informati circa i rischi.

Nessuno rispose loro.

Anzi, fu detto che non c’erano stati rischi, che tutto era sotto controllo. Eppure, qualche mese dopo, uomini vestiti con tute bianche e respiratori andarono in zona per bonificare.

“Fu sorprendente notare che per mesi avevamo respirato la polvere di amianto che usciva dai blocchi di cemento residui dall’implosione”, ci racconta Alberto Russo, il portavoce e l’anima del comitato, che ha ottenuto un risultato importantissimo: infatti il 17 novembre ci sarà la prima udienza del procedimento aperto alla procura di Roma proprio grazie alle denunce del comitato.

Ma c’è di più: dopo l’impegno della toga verde del comitato, il pm ha cambiato il capo di imputazione contro la società Eur Spa da gettito pericoloso di cose a “disastro colposo”. Il comitato ha avuto uno straordinario alleato: l’attore di teatro e menestrello di tante battaglie civiche Ulderico Pesce.

Parte dalla vicenda del Velodromo, la struttura sportiva costruita nel 1960, lo spettacolo “A come… Amianto”, fino a domenica al teatro Ambra alla Garbatella. Sono le prime repliche di uno spettacolo di grande impatto emotivo con un racconto che si sviluppa attorno alla storia d’amore tra la cantante Maria e l’aspirante giornalista Nico, che girano l’Italia per preparare un’inchiesta sull’utilizzo dell’amianto, messo al bando ma i cui effetti sono ancora drammaticamente attuali. I dati parlano di 3.700 deceduti in 15 anni, e prevedono 30mila morti entro il 2030.

Sul sito http://www.uldericopesce.it è possibile firmare una petizione per la bonifica immediata dei siti “a rischio dispersione amianto”: ecco il link!

2 commenti

Archiviato in Amianto, Le battaglie di Togheverdi

2 risposte a “Ulderico Pesce al fianco del Comitato Amianto Velodromo all’Eur

  1. micaela

    Ho visto lo spettacolo. È stato bellissimo, pieno di notizie ma anche con una forte struttura narrativa. Ulderico non tradisce mai! Grazie della segnalazione

  2. Grazie a te Micaela! Ho visto anche io lo spettacolo sabato sera, è stato emozionante e ha scatenato in me commozione e rabbia civica. Consiglio a tutti di non perdersi lo spettacolo!
    ciao,
    Stefania

Lascia il tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...