Mr. Eternit vuole comprare il silenzio di Casale Monferrato

Casale Monferrato, Spoon river d’italia.

Un nome che fa subito pensare alla polverina bianca. Quell’Eternit che di eterno ha soltanto la morte e la devastazione che ha provocato.

Il mega processo, in corso a Torino, arriverà a sentenza a febbraio. Intanto il magnate dell’Eternit ha offerto un indennizzo milionario al comune di Casale, per ritirare la sua costituzione di parte civile.

Il sindaco ha pochi giorni ancora per riflettere, e arrivare a una decisione. Diciotto milioni di euro sono tanti, soprattutto per le esigue casse dei nostri comuni.

Ma quello contro la Eternit è un processo molto, troppo importante. E Casale è stato l’epicentro di una strage annunciata, prevista, che poteva e doveva essere impedita. Quanto vale la giustizia? Quanto valgono le vite delle migliaia di persone decedute?

Ecco l’appello dell’Associazione Voci della Memoria, che noi di Toghe Verdi vogliamo rilanciare e fare nostro:

Siamo quelli che lottano per avere Giustizia.

Siamo quelli che hanno buona Memoria di ciò che è stato.

Siamo quelli che non sono in vendita.

Il comune di Casale Monferrato, con in testa il suo sindaco Giorgio
Demezzi, sembra voler ritirare la costituzione di parte civile nel
processo Eternit, a dibattimento concluso e a due mesi dalla sentenza
in cambio del denaro offerto (18 milioni di euro) dall’imputato per
strage Schmidheiny nel consiglio comunale che si terrà a casale
Monferrato venerdì 16 dicembre alle ore 21.00.

Il processo è sicuramente il più importante procedimento penale in
materia di lavoro (forse secondo solo al caso Bhopal in
India) mai celebrato al mondo.

I morti nel processo sono oltre 1600 solo a Casale Monferrato (su
37.000 abitanti, altri 200 dovrebbero costituirsi in un eventuale
Eternit bis) e circa 3000 in tutto, dal dicembre 2009 a oggi si
registrano circa 129 nuovi casi di mesotelioma, il picco di mortalità
è previsto verso il 2020-2025.

Noi siamo diversi da chi riesce a fare transazioni con chi è imputato
di disastro ambientale doloso e permanente essendo ritenuto
responsabile di una strage, noi siamo quelli che hanno un cuore oltre
che un cervello: non lasciateci soli e aiutateci!”

Associazione Voci della Memoria

per saperne di più ecco due siti utili:
Vocidellamemoria

Globalproject

Lascia un commento

Archiviato in Amianto, Le battaglie di Togheverdi

Lascia il tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...