Casale Monferrato, non tradire i tuoi cittadini

foto tratta da ecoblog.it

È oggi il giorno definitivo, della scelta.

Scade oggi il termine entro il quale, se volesse, il comune di Casale Monferrato potrebbe invertire l’ordine della cronaca.

La cronaca è fatta di denaro che può comprare tutto. Di potere che surclassa la buona volontà. Di Davide che soccombe al Golia di turno.

Oggi il sindaco del comune di Casale Monferrato può ancora decidere di non accettare i soldi messi a disposizione da Mr. Eternit.
Non si tratta di un pugno di noccioline, ma neanche tutti i dollari della Federal Reserve potrebbero ripagare 1.800 morti, nella sola Casale.

E mica sono solo gli operai della fabbrica della morte? Sono morti giardinieri, postini, donne, ragazze. Tutti con quella fibra letale nei polmoni.

Sindaco, questo è un appello che sta arrivando da tutta Italia. La sente la voce del dissenso? Non accenda la televisione, non la troverà. Si colleghi a internet, ascolti i suoi cittadini che si fanno forza a vicenda su Facebook, nell’associazione Voci della Memoria, nelle assemblee. Che chiedono sponda alla loro voce, e la trovano, nei blog, nei quotidiani, sui siti di informazione. Digiti oggi le parole Casale Monferrato Eternit su google news, non potrà rimanere sordo.

Ha un ruolo pubblico, signor sindaco, lei rappresenta i cittadini di Casale, ma non solo. Rappresenta le vittime della Eternit, ma non solo. Lei può rappresentare oggi chi ha subito ingiustizia, ovunque si trovino, ovunque abitino.

Coraggio, e dica quel no.

Mr. Eternit, prenda i suoi soldi e fugga via.

E ci vediamo a Torino, il 13 febbraio, quando sarà letta la sentenza.

 

Ecco due articoli dove trovare le informazioni sulla vicenda:

http://www.linkiesta.it/casale-monferrato-risarcimento

http://www.linkiesta.it/eternit-casale-monferrato

Annunci

4 commenti

Archiviato in Amianto, Le battaglie di Togheverdi

4 risposte a “Casale Monferrato, non tradire i tuoi cittadini

  1. Andrea

    Sicura che scada oggi? A me hanno detto che la decisione può essere presa fino alla sentenza.

  2. stefaniadivertito

    Ho letto che era prevista la decisione entro oggi perchè c’era un passaggio di giunta mentre formalmente si può decidere entro la sentenza. La società che per Schmidheiny sta gestendo l’oblazione preme per un sì definitivo precoce perchè così spera di poter ottenere una sentenza benevola, o maggiormente benevola.Diciamo che tecnicamente il comune ha altri 13 giorni, ma oggi avrebbe potuto dire di no dopo averne parlato in giunta. Se non lo fa oggi, è sempre più difficile che lo faccia successivamente, dopo un quasi sì definitivo già elargito.
    comunque, speriamo bene che arrivino ripesamenti, anche dell’ultimo secondo utile!!
    Ciao Andrea!
    Stefania

  3. Andrea

    Grazie per la risposta. Se può esserti/ci utile, su “Il Monferrato” c’è scritto questo.
    “C’è dunque attesa per la scelta del Comune di Casale, l’ente più importante, che deciderà entro questa settimana (probabilmente nella giunta di giovedì) se accogliere o rigettare l’offerta dell’imputato Stephan Schmidheiny”.

  4. stefaniadivertito

    Grazie a te Andrea, aspetteremo giovedì allora. Ho letto che quattro comuni hanno detto no.
    Casale deve rinunciare a quei soldi e bisogna che in Comune lo capiscano!
    A presto,
    Stefania

Lascia il tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...