Quello che il ministro Clini avrebbe dovuto dirci

Cari italiani e care italiane,

In questi anni a Taranto è avvenuto qualcosa di molto grave. Io sono ministro da meno di un anno ma non potevo non saperlo perchè sono stato per anni direttore generale del minisero dell’Ambiente. C’ero, per intenderci, quando Stefania Prestigiacomo concesse quell’Aia dalle maglie larghe.

L’Ilva non si è mai dimostrata attenta al valore fondamentale del diritto alla salute e all’ambiente. E il monitoraggio 24ore su 24 di quanto emesso da tutti i camini non è mai partito per un comportamento doloso della classe politica, oltre che degli imprenditori.

Cari tarantini, pagate un conto salato, molto salato, per una fabbrica che dà lavoro a ventimila persone. Il lavoro è importante, ma ancor di più lo è il diritto a una vita salubre, diritto che accomuna voi agli operai.

La legge regionale per la riduzione delle emissione delle diossine è stata una buona legge, ma se non si obbliga l’azienda a farsi controllare non sapremo mai se davvero quei limiti sono sempre rispettati, giorno e notte.

Ero già ministro per l’Ambiente quando sono state depositate le perizie chimiche ed epidemiologiche, ma non ho detto nulla.

Non ho detto nulla nemmeno quando il Fondo Antidiossina ha dimostrato che nel fondale antistante agli scarichi dell’Ilva c’erano fanghi tossici.

Per questo vi chiedo scusa, e farò tutto quanto in mio potere per costringere l’azienda a investire i necessari milioni di euro per uscire dall’illegalità di una produzione realizzata a discapito della vita umana.

Non intendiamo dare alcun alibi all’Ilva per abbandonare il territorio ma dovrà rispettare le leggi, le più stringenti. E cari operai, non vi abbandoneremo, ma non si può pensare di continuare a produrre acciaio uccidendo una città, i territori nei dintorni e tutta la restante economia di Taranto.

Il vostro ministro per l’Ambiente Clini.

 

Ps. Invece no, non ha detto questo. le sue parole potete leggerle qui.

http://bari.repubblica.it/cronaca/2012/08/01/news/ilva-40123044/?ref=HREC1-9

1 Commento

Archiviato in Attualità, VerdeNero

Una risposta a “Quello che il ministro Clini avrebbe dovuto dirci

  1. Pingback: Quello che il ministro Clini avrebbe dovuto dirci « Terracina Social Forum

Lascia il tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...