Mugello, le toghe verdi hanno un’altra possibilità

20130319-101657.jpg
La Cassazione ha cassato.
È una buona notizia per le pazienti e tenaci toghe verdi fiorentine.
E i 57 km di corsi d’acqua assetati del Mugello, avranno una nuova occasione per ottenere giustizia.
Ci sarà infatti un nuovo processo d’appello per il procedimento sui danni ambientali legati ai lavori per l’Alta velocità ferroviaria, in Mugello, tra Firenze e Bologna. Lo ha deciso la Corte di Cassazione, accogliendo il ricorso della procura di Firenze. La Suprema Corte ha annullato la sentenza con cui, nel giugno 2011, in appello a Firenze i 39 imputati erano stati assolti.

In primo grado invece, nel marzo 2009, erano state condannate 27 persone, icon pene da tre mesi d’arresto a 5 anni di reclusione ed erano state stabilite provvisionali per il risarcimento danni di oltre 150 milioni di euro: le pene più alte erano state per i vertici del Cavet, il Consorzio di imprese (75% Impregilo) che ha avuto in appalto i lavori, a processo insieme a responsabili e dipendenti di ditte in subappalto, gestori di cave e di discariche,
intermediatori per i rifiuti.

I reati per le quali vennero emesse condanne in primo grado – e sui quali dovrà esprimersi di nuovo l’appello – erano quelli legati all’illecita gestione dei rifiuti. Assoluzioni definitive, invece, per le accuse legate ai danni alle falde acquifere e ai torrenti.
I danni ambientali erano stati stimati dalla procura sui 750 milioni di euro, per il disseccamento o l’impoverimento di 81 corsi d’acqua, 37 sorgenti, una trentina di pozzi e cinque acquedotti, l’inquinamento del territorio per i depositi di terre di scavo contaminate da idrocarburi.

Un applauso a Gianni Tei, e una speranza per Firenze, che nei progetti dovrebbe essere attraversata belle sue viscere dal tunnel della Tav.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Attualità, Le battaglie di Togheverdi, Tav

2 risposte a “Mugello, le toghe verdi hanno un’altra possibilità

  1. anna

    finalmente in questi giorni di grande marasma una notizia che vale la pena leggere

  2. Pingback: Mugello, le toghe verdi hanno un’altra possibilità | Terracina Social Forum

Lascia il tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...