Archivi tag: casale monferrato

Ciao direttore, e grazie per il tuo coraggio.

Un’altra vittima della fabbrica maledetta. Qualcuno la definirà “vittima eccellente”. E al di là delle etichette, che non sopporto, Marco Giorcelli eccellente lo era.

La sua umanità, era eccellente.
E lo erano la sua intelligenza e la sua forza nel non stancarsi mai di denunciare l’enormità della tragedia che aveva colpito Casale.
Ha diretto il Monferrato.it, un quotidiano che è andato ben al di là dei confini territoriali, pur rivendicati dalla testata, per essere punto di riferimento per quanti tra noi hanno dedicato vita alla lotta contro l’amianto.

Quando un anno fa tutti noi sapemmo della diagnosi, cominciammo a contare i giorni che ci separavano dalla fine. È inutile che ci giriamo intorno, è così.
Il mesotelioma pleurico non dà scampo.

Hai fatto in tempo ad assistere alla sentenza, direttore.
E se è arrivata, è anche merito tuo.

Un abbraccio a Silvana Mossano, giornalista la Monfessato dall’80 e poi alla Stampa. Il suo libro “Malapolvere”, è giustamente dedicato a suo marito Marco Giorcelli.
Leggete Malapolvere, capirete cosa accade nella vita di una donna, e madre, quando in una lastra spunta un cirro.

Stefania

3 commenti

Archiviato in Amianto, Le battaglie di Togheverdi

Eternit, Torino oggi ci parla di un punto di non ritorno

Dal primo all’ultimo ho voluto sentirli. I nomi e i cognomi, anzi i cognomi e  nomi, nell’ordine in cui sono stati pronunciati, delle migliaia di vittime e dei parenti, vittime anche loro, dell’amianto dei due “signori Eternit”. Mi son seduta accanto a un amplificatore, mi sono isolata dal mondo intorno e ho seguito la lettura dei nomi, Finocchio Palmira congiunto di Cavaliere Antonio, Costanzo Elisabetta congiunto di…

Bella la parola “congiunto“. Giunto con. Uniti, legati. Per sempre, nella vita e in questo dolore. E ora uniti nella storia da una sentenza di giustizia.

Un rosario di nomi che mi ha fatto venire in mente la scena di un film che adoro, “Il muro di gomma”. Lì  una voce impersonale leggeva i passeggeri del Dc9 di Ustica a parenti che capivano in quel momento di non poter riabbracciare mai più i loro cari. Qui la voce a tratti emozionata del giudice ha restituito vita e dignità a migliaia di persone.

Abbiamo vinto, oggi. Continua a leggere

7 commenti

Archiviato in Amianto, Attualità, Le battaglie di Togheverdi

Stasera festeggiamo Casale Monferrato, Italia

Qualcuno ha scritto che stapperà una bottiglia di buon Barolo, stasera.

Qualcuno promette di ubriacarsi.

Qualcun altro è proiettato al 13 febbraio, il giorno della sentenza.

Io sono dietro le finestre e vedo una Roma incredibilmente innevata. E mi sembra che il silenzio che circonda la città sia perfetto per questa serata. Perchè voglio godere di questa notizia, farla scendere dentro di me, farla radicare, perchè sia bagaglio culturale del futuro.

Il comune di Casale Monferrato ha deciso, una manciata di ore fa, di dire no ai 18 milioni di euro promessi da Mr. Eternit. Non un regalo, ma una offerta d’acquisto. L’ex magnate della fabbrica che ha appestato Casale, ma non solo, uccidendo solo lì 1800 persone, voleva in cambio che il comune simbolo della lotta contro l’amianto, uscisse dal processo ritirando la costituzione di parte civile.

Beh, la tentazione c’è stata. E pure il primo sì. A dicembre. Non le dimentico le cronache di quei giorni. Cittadini trattati come appestati, messi alla porta durante il consiglio comunale in cui Casale disse sì. Continua a leggere

9 commenti

Archiviato in Amianto, Le battaglie di Togheverdi

Casale Monferrato e l’assegno del silenzio, il commento di Patrick Fogli

Diciotto milioni (18.000.000) di euro.

Tenete a mente questa somma. Un bel numero, tanti zeri. Se siete abbastanza vecchi e ve la cavate con le moltiplicazioni, potete cercare di tradurlo in lire, per quello che conta. Siamo oltre la trentina di miliardi.

Mille e ottocento (1.800).

Un altro numero, che fa meno impressione, se non si specifica che si tratta di morti. Una stima per difetto, dei morti.
Quell’altro numero, che promette benessere e futuro, è un risarcimento.

Se vogliamo essere cattivi è il prezzo che chi ha procurato la morte dei mille e ottocento, è disposto a pagare perché su una parte di quello che ha fatto si possa mettere una pietra sopra.

Diciotto milioni, mille e ottocento. Sono diecimila (10.000) euro a cadavere.

Non mi importa se sono tanti o pochi, non me ne frega nulla neppure di discutere del prezzo di una vita umana. Ci sono i tribunali per questo.

Quello che mi interessa è raccontare questa storia. Continua a leggere

6 commenti

Archiviato in Amianto, Le nuove battaglie

C’è chi ha detto sì, ai soldi di Eternit

Tutti davanti al Comune.

Non ci stanno gli abitanti di Casale Monferrato. Non ci stanno ad essere rappresentati da un consiglio comunale che ha deciso di accettare i soldi del diavolo, come li  hanno definito, i soldi di Mr. Eternit e in cambio ritirare la costituzione di parte civile dal processo contro i magnati dell’amianto.

Mercoledì si vedranno tutti davanti al comune per partecipare a un’assemblea pubblica di protesta, mentre in rete la contestazione non ha sosta. Da sabato all’alba, da quando cioè il comune ha detto sì all’offerta, sul Web è un crescere continuo di proteste e di gruppi nati per dire “io non ci sto”.

La notizia è stata riportata da pochi giornali, ma tra tutti coloro che hanno vissuto da vicino il dramma dell’amianto l’indignazione è forte.

E invitano tutti gli italiani a prendere posizione. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Amianto, Le nuove battaglie

Il consiglio comunale di Casale Monferrato accetta i soldi di Mr. Eternit

L’aspettavamo tutti questa notizia. Con paura, e senza speranza, a dir la verità.

Nonostante la presenza di centinaia di cittadini, arrabbiati, che hanno fatto sentire la loro voce, che hanno creato mobilitazione in tutta Italia, nonostante l’opinione generale che non dovesse accadere, è accaduto: il consiglio comunale di Casale Monferrato ha approvato l’atto di indirizzo con cui ha messo la giunta di centrodestra nella condizione di accettare il risarcimento di 18,3 milioni offerto dalla Eternit nell’ambito del maxiprocesso per i morti da amianto.

Non si tratta solo di aver accettato “i soldi del nemico”. È stato un atto di resa totale: con questo sì, il comune ritira la costituzione di parte civile e rinuncia a intraprendere in futuro qualsiasi azione legale contro la multinazionale della fibra killer che ha innevato per decenni il comune piemontese di sottilissimi, bianchissimi filamenti letali. Continua a leggere

5 commenti

Archiviato in Amianto, Le battaglie di Togheverdi

Mr. Eternit vuole comprare il silenzio di Casale Monferrato

Casale Monferrato, Spoon river d’italia.

Un nome che fa subito pensare alla polverina bianca. Quell’Eternit che di eterno ha soltanto la morte e la devastazione che ha provocato.

Il mega processo, in corso a Torino, arriverà a sentenza a febbraio. Intanto il magnate dell’Eternit ha offerto un indennizzo milionario al comune di Casale, per ritirare la sua costituzione di parte civile.

Il sindaco ha pochi giorni ancora per riflettere, e arrivare a una decisione. Diciotto milioni di euro sono tanti, soprattutto per le esigue casse dei nostri comuni. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Amianto, Le battaglie di Togheverdi